Consiglio di Stato, sentenza n.4786 del 10/09/2012

Il voto numerico è sufficiente ad identificare l’iter logico seguito dalla commissione per l’attribuzione del punteggio conseguito da ciascun concorrente, nell’ambito di una prova inserita all’interno di una gara d’appalto, se in precedenza, nel bando oppure dalla stessa commissione nella sua prima riunione, ne sono stati determinati i criteri di valutazione, in ossequio ai principi generali di trasparenza e imparzialità dell’azione amministrativa e a quelli specifici in materia  concorsuale sanciti dall’art. 12 del d.P.R. n.487/1994.